mercoledì 7 ottobre 2009

In coppia e in cammino

Queste coppiette mi piacciono proprio!
Ero a spasso con Cate a Tonezza giovedì scorso, il pomeriggio delle cornici, quelle nuove, scelte per abbellire alcuni paesaggi che sto postando in questo periodo nel mio mondo di colori. Non era caldo in altopiano, l'aria invitava a coprirsi, nuvole basse lambivano la cima dello Spitz ma l'atmosfera era tranquilla e invitante.
Le foglie colorano già la 'Valle dei ciliegi', il sentiero Excalibur, segnato da pietre centenarie, accoglie con sensi di leggenda chi lo percorre. Brevi passi e poi un desiderio: avvicinare le vecchie case, una addossata all'altra, per compagnia, per difesa dal freddo durante i lunghi mesi d'inverno nevoso.

Pochi segni dell'uomo, ormai, pochi i fiori che ricordano l'estate
 e mantengono a stento i toni vivaci
 sotto le foglie che lentamente li stanno coprendo.
Idillio da molti soltanto sognato, privilegio di una sosta per pochi,
 incontro fugace ma fortunato per quanti amano scovare luoghi nascosti,
 al riparo da un tempo che imperterrito fugge veloce di stagione in stagione.
* * *

3 commenti:

Cristina ha detto...

ho un debole per i cammini di coppia, in tutte le loro forme, e per i segnalibri, di foto e - ancor più - di colori.
una lenta conquista la tua, a uno a uno mi sto affezionando a tutti i tuoi infiniti blog!

luigi ha detto...

Finiranno, è certo, però intanto mi aiutano a camminare e a cercare sempre nuovi colori e forme. Buona notte, amica, e buona... affezione.

CeccoDotti ha detto...

Sei un grande Poeta.
Un abbraccio, Francesco